Neuropsichiatria infantile

La neuropsichiatria infantile (o NPI) è una branca specialistica della medicina che si occupa dello sviluppo neuropsichico e dei suoi disturbi, neurologici e psichici, nell’età fra zero e diciotto anni.
L’area di neuropsichiatria è dedicata alla diagnosi ed al trattamento delle patologie neurologiche e psichiatriche dell’età evolutiva, attraverso valutazioni cliniche e laboratoristiche effettuate con metodiche avanzate e con interventi multidisciplinari.
In particolare, è dedicata alla diagnosi ed al trattamento delle seguenti patologie:

  • Epilessie e sindromi epilettiche dell’età evolutiva
  • Paralisi cerebrali infantili ed altri  Disordini del movimento e patologie extrapiramidali (inclusi Disturbi da tic, Sindrome opsoclono- mioclono, Emiplegia Alternante)
  • Ritardo Mentale, Encefalopatie genetiche
  • Leucoencefalopatie ed Encefalopatie degenerative dell’età evolutiva (incluse Ceroidolipofuscinosi, Paraparesi spastiche, Atassie ereditarie, Ipoplasie ponto-cerebellari)
  • Neuropatie periferiche
  • Disabilità Neuropsichiatriche complesse
  • Cefalee dell’età evolutiva; Algie e Dolore; Disturbi dell’adattamento
  • Disturbi del sonno, Enuresi notturna
  • Disturbo da deficit di attenzione con/senza iperattività  (dopo visita consultoriale ASL)
  • Autismo infantile e Disturbi della comunicazione, Sindrome di Rett
  • Anoressia nervosa e altri Disturbi della condotta alimentare
  • Disturbi della Condotta, Disturbo Oppositivo-Provocatorio e altri Disturbi da Comportamento dirompente
  • Disturbi d’ansia e dell’umore, Disturbi somatoformi, Disturbi fittizi (di maggior rilievo, richiedenti farmacoterapia o ricovero)
  • Disturbi dell’umore; Schizofrenia e altri Disturbi psicotici